Contenuto principale

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

5 5 2019 gazzmn La no stop di 33 ore tra passato e futuro accende San Nicolò

 La no-stop di 33 ore tra passato e futuro accende San Nicolò
Performance, eventi e installazioni artistiche a Fiera Catena prima che l’area si trasformi con il progetto Mantova Hub
Trentatrè ore in cui vivere «a un’area che per 40 anni è stata preclusa ai cittadini» incalza il sindaco Mattia Palazzi durante l’apertura di Hangar-T 33, l’evento con installazioni e performance artistiche e musicali ideato per accendere San Nicolò prima che si trasformi definitivamente in Mantova Hub. «Il primo successo di farlo tornare alla città è poterlo immaginare – ribadisce Palazzi di fronte agli studenti – come avete fatto voi con i vostri lavori». I mantovani potranno avvicinarsi alla città che cambia, con tante altre ore di apertura al pubblico con eventi e performance in continuo dialogo con lo spazio, le opere, le persone nel quartiere Fiera Catena anche oggi. All’inaugurazione oltre al sindaco erano presenti gli assessori Andrea Murari e Andrea Caprini, il presidente di Pantacon Matteo Rebecchi, Pietro Sanguanini per il Collettivo N’Uovo, cittadini, docenti e ragazzi dell’istituto d’arte Giulio Romano di Mantova. Tutto il programma odierno è stato confermato indipendentemente dal meteo: in caso di pioggia gli eventi si svolgeranno all’interno degli hangar. Da segnalare l’appuntamento con Alkèmica alle 8 alla scoperta dell’elemento naturale che dialoga con l’area urbana di San Nicolò, l’opera d’arte collettiva insieme agli artisti Nicola Biondani ed Ermanno Poletti e l’improvvisazione per strumenti musicali e paesaggi sonori a cura di Andrea Inchierchia e Federico Nardella. Ecco il programma dettagliato. Alle 8 “ Da San Nicolò al Bosco didattico: verde e natura a Mantova Hub” con Alkémica. Dalle 9.30 “Tracce – segni significati racconto: costruzione di un’opera d’arte collettiva”. Spazio per il pranzo alle 12.30 con “Hangar-Gnam: l’arte del mangiare”. Dalle 14.30 alle 16.30 largo a “Ritratti” con Nicola Malaguti e Giuseppe Gradella. Alle 16 “Re-play: improvvisazione elettroacustica per strumenti musicali e paesaggi sonori” a cura di Andrea Inchierchia e Federico Nardella. Alle 17 “Lo stato dell’Arte, estratto 7” con Teatro Magro, che un’ora dopo proporrà “Lo stato dell’Arte, estratto 8”. Ultimo evento della no-stop da 33 ore “Ricucire la città”: gran finale delle 19 con la Banda Città di Mantova. Performance, eventi e installazioni di Hangar-T 33 sono ideate da Pantacon col liceo Artistico “Giulio Romano” e il collettivo N’Uovo. Tutto il programma è realizzato in collaborazione con Comune di Mantova, Alkémica, Charta, Teatro Magro, Zero Beat. —